top of page

IL BENESSERE CON GUSTO, " VIII EDIZIONE DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO" E IL "FAIT MAISON" FRANCESE

Aggiornamento: 26 feb


Dal 13 al 19 novembre 2023 si è tenuta, in tutto il mondo, la VIII edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo (SCIM). Il tema portante della manifestazione di questo anno è: "A tavola con la cucina italiana: il benessere con gusto”. La sera del 21 novembre 2023 presso il ristorante della Società Nautique di Monaco, si è tenuta in presenza di S.A.S Il Principe Alberto II di Monaco e dell'ambasciatore italiano nel Principato S.E. Giulio Alaimo la conviviale dell'Accademia italiana della cucina delegazione di Monaco. Accademia italiana della cucina è un'associazione culturale il cui scopo è quello di "salvaguardare, insieme alle tradizioni della cucina italiana, la cultura della civiltà della tavola, espressione viva e attiva dell'intero Paese", come affermò Orio Vergani, suo fondatore. L'accademico Romeo Ferrero, prima della cena, si è espresso sul tema "Il benessere con Gusto: Nel corso degli anni il concetto di benessere è stato oggetto di numerosi studi e discussioni che hanno apportato notevoli cambiamenti e portato ad una visione più ampia e completa del termine, non più centrata sull’idea di assenza di patologie. , ma come uno stato complessivo di buona salute fisica e mentale. Prima di morire, Steve Jobs scrisse questa nota: “Mangia il tuo cibo come una medicina; altrimenti dovrai mangiare la medicina come cibo. » Il filosofo tedesco Ludwig Feuerbach diceva: “Siamo ciò che mangiamo”. Il cibo non influenza solo il corpo, ma anche i processi energetici, psicologici e spirituali. Ciò che scegliamo per la nostra alimentazione è alla base del nostro benessere. Un’alimentazione sana ed equilibrata è ottimale non soltanto per la nostra salute, ma ci consente anche di ridurre sensibilmente il nostro impatto sull’ambiente. Le pietanze che mettiamo nel piatto ogni giorno hanno infatti un effetto non solo sulla nostra salute, ma anche su quella del pianeta. La produzione di cibo è l’attività umana che contribuisce di più alle emissioni di gas ad effetto serra, superando il riscaldamento degli edifici e i mezzi di trasporto. Non tutti i cibi, però, hanno lo stesso impatto sull’ambiente. Per esempio, la produzione di 1 kg di carne di manzo comporta l'emissione di 25.8 kg di CO2, L'impatto della frutta è invece di circa 0.4 kg di CO2 per kg. Attraverso le nostre scelte alimentari quotidiane possiamo quindi tutti insieme fare davvero la differenza. Per noi e per l’ambiente. Quasi tutte le ricette della tradizione regionale italiana fanno riferimento ad una dieta ricca di aromi e profumi del Mediterraneo. La dieta mediterranea è stata ampiamente studiata per i suoi numerosi benefici per la salute. È stata collegata a un ridotto rischio di malattie cardiovascolari, come infarti e ictus, grazie all’alto contenuto di grassi insaturi nell’olio d’oliva e agli antiossidanti presenti in frutta e verdura. Un altro aspetto di una dieta sana è evitare cibi preconfezionati dove alcuni conservanti possono anche essere dannosi per la salute. In Francia, i deputati francesi hanno approvato in seconda lettura la legge che obbligherà i ristoranti a specificare nel menù se un piatto è fatto in casa con materie prime o se contiene prodotti semilavorati di origine industriale. L'espressione da utilizzare nel menù sarà “ Fait Maison ” e sarà associata ad un logo, ad esempio un purè di patate potrà avere il logo “ Fait Maison ” solo se ottenuto da patate vere e non da farina di patate, lo stesso vale per un minestrone, una torta. Per concludere possiamo affermare che il benessere è strettamente legato alla qualità degli ingredienti e alla loro preparazione, il loro apprezzamento dipende dal loro gusto sia per la loro genuinità che per i sapori aggiunti.





10 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page