top of page

L'ACCADEMIA DELLA CUCINA ITALIANA DELEGAZIONE DEL PRINCIPATO DI MONACO APRE IL 2024 CON I GIOVANI DELL'ISTITUTO SUPERIORE "RUFFINI - AICARDI" E VALTER GAIAUDI EXECUTIVE CHEF DI PRIME QUALITY (VIDEO)

Aggiornamento: 27 feb

“Eccellenza italiana e punto di riferimento della formazione nel ponente ligure, L'Istituto Scolastico Superiore RUFFINI-AICARDI” di Arma di Taggia, operativo nella provincia d’Imperia dal 1980, è stato accreditato per lo svolgimento delle attività di IeFP (Istruzione e Formazione Professionale). La sera del 20 febbraio 2024 presso il ristorante della Società Nautique di Monaco i giovani dell' Istituto hanno aperto l'anno accademico della Cucina Italiana della delegazione del Principato di Monaco con un menù prettamente piemontese preparato dal loro insegnante ed executive chef di Prime Quality Valter Gaiaudi.

lo staff dei giovani dell' L'Istituto Scolastico Superiore E. RUFFINI- D. AICARDI” con l'Accademico Mauro Parodi

La serata è iniziata con il saluto del delegato Luciano Garzelli che ha ribadito che L' Accademia Italiana della Cucina è un'associazione culturale il cui scopo è quello di "salvaguardare, insieme alle tradizioni della Cucina Italiana, la cultura della civiltà della tavola, espressione viva e attiva dell'intero Paese". Subito dopo un breve discorso di Paolo Ferrari nel quale il simposiarca ha voluto evidenziare che sarà compito dei giovani di raccogliere il testimone per portare la nostra tradizione nel futuro e chi meglio di una scuola di giovani come L'Istituto Scolastico Superiore RUFFINI-AICARDI” di Arma di Taggia, Gian Maria Leto, ceo di Prime Quality e Console onorario del Regno di Svezia in Sanremo, con il suo saluto ai presenti ha poi ringraziato la Dott.ssa Maria Grazia Blanco preside dell'Istituto per il suo impegno. Il delegato Luciano Garzelli ha poi voluto ringraziare chi, come la sociatà Prime Quality, si impegna per assicurare il lavoro a giovani meritevoli.

Amuse Bouche di Battuta al coltello di Fassona, magatello di vitello CBT con salsa tonnata tradizionale e sformatino di peperoni con bagna cauda.

uovo fondente su crema di topinambour con fonduta di raschera al tartufo e chips di pane di Triora.

plin di carne con fondo di vitello ristretto e funghi porcini e un guanciotto di brasato al barbera con purea di patate e carote alla plancia. Bonet alla piemontese.

Vini: Prosecco Extra dry Doc San Martino, Gavi Docg 2022 Marchesi di Barolo, Bric Amel 2021 - Nebbiolo Langhe Doc Marchesi di Barolo.

Durante la serata è stato nominato un nuovo Accademico: è Gianfranco Natali, noto imprenditore dell’Alto Tevere. Dobbiamo a lui se il Moro di Venezia tornerà ad essere protagonista delle grandi competizioni veliche. L’imbarcazione che fece innamorare della vela milioni di italiani durante la 28ma America's cup, vincitrice nel 1991 della Iacc World's e l'anno successivo della Louis Vuitton cup, è tornata agli antichi splendori dopo i lavori di restauro.


545 visualizzazioni0 commenti

Komentáře


bottom of page