top of page

MONTE-CARLO 13 MAGGIO 2024 ROBERTA GARIBALDI E GLI CHEF DEL CONSORZIO PARMA QUALITY RESTAURANTS: ENRICO BERGONZI, FILIPPO CAVALLI E MICHELE BUIA OSPITI DELLA ACCADEMIA DELLA CUCINA ITALIANA (2VIDEO)

Aggiornamento: 18 mag


A Montecarlo presso il Restaurant Société Nautique de Monaco - 1 Quai Louis II, 98000 Monaco il 13 maggio 2024 L'Accademia della Cucina Italiana, delegazione del Principato di Monaco, ritorna in una terra molto nota e di grande prestigio, Parma ! Per la conviviale è stato selezionato il Consorzio Parma Quality Restaurants che ha riunito una quarantina di ristoranti parmensi con l'obiettivo di far squadra per valorizzare la cultura culinaria locale e promuovere il grande patrimonio alimentare di Parma nel rispetto del territorio e delle sue materie prime. Ben tre chef in cucina Enrico Bergonzi Ristorante Al Vedel, Filippo Cavalli Osteria dei Mascalzoni e Michele Buia Ristorante Il Cortile hanno proposto un menù tipico: Aperitivo e antipasto in piedi con tre isole prodotti per degustare il Prosciutto di Parma, Culatello di Zibello, Pancetta Piacentina, Coppa Piacentina e Salame Piacentino tutti DOP, Erbazzone Reggiano, Aceto Balsamico tradizionale di Reggio Emilia, Parmigiano Reggiano dop di solo Bruna e di montagna, pani e focaccia.

A Montecarlo presso il Restaurant Société Nautique de Monaco - 1 Quai Louis II, 98000 Monaco il 13 maggio 2024 L'Accademia della Cucina Italiana, delegazione del Principato di Monaco, ritorna in una terra molto nota e di grande prestigio, Parma ! Per la conviviale è stato selezionato il Consorzio Parma Quality Restaurants che ha riunito una quarantina di ristoranti parmensi con l'obiettivo di far squadra per valorizzare la cultura culinaria locale e promuovere il grande patrimonio alimentare di Parma nel rispetto del territorio e delle sue materie prime. Ben tre chef in cucina Enrico Bergonzi Ristorante Al Vedel, Filippo Cavalli Osteria dei Mascalzoni e Michele Buia Ristorante Il Cortile hanno proposto un menù tipico: Aperitivo e antipasto in piedi con tre isole prodotti per degustare il Prosciutto di Parma, Culatello di Zibello, Pancetta Piacentina, Coppa Piacentina e Salame Piacentino tutti DOP, Erbazzone Reggiano, Aceto Balsamico tradizionale di Reggio Emilia, Parmigiano Reggiano dop di solo Bruna e di montagna, pani e focaccia.

Primi Piatti : Cappelletti reggiani in brodo, Tortelli d'erbetta. Secondo Piatto:" La Rosa di Parma", filetto di manzo farcito di Parmigiano e prosciutto servito con una salsa al marsala. Dessert : " Dolce Antico" , rifreddo all'amaretto con cuore di savoiardo inzuppato; Tommaso Moroni Zucchi , presidente del Consorzio Tutela Vini Colli di Parma, ha presentato i vini: Tutti provenienti dalle tre provincie di Parma, Reggio Emilia e Piacenza. Spumante Blanc de Blanc, brioso, da gustare fresco, suadente al naso, delicatamente ricco al palato e Jole Rosè - Ca Nova per gli aperitivi; Malvasia Doc per i primi piatti, lambrusco Emilia Fiore di Bosco Calzetti per il secondo piatto e Moscato Lamoretti per il Dolce.

A Montecarlo presso il Restaurant Société Nautique de Monaco - 1 Quai Louis II, 98000 Monaco il 13 maggio 2024 L'Accademia della Cucina Italiana, delegazione del Principato di Monaco, ritorna in una terra molto nota e di grande prestigio, Parma ! Per la conviviale è stato selezionato il Consorzio Parma Quality Restaurants che ha riunito una quarantina di ristoranti parmensi con l'obiettivo di far squadra per valorizzare la cultura culinaria locale e promuovere il grande patrimonio alimentare di Parma nel rispetto del territorio e delle sue materie prime. Ben tre chef in cucina Enrico Bergonzi Ristorante Al Vedel, Filippo Cavalli Osteria dei Mascalzoni e Michele Buia Ristorante Il Cortile hanno proposto un menù tipico: Aperitivo e antipasto in piedi con tre isole prodotti per degustare il Prosciutto di Parma, Culatello di Zibello, Pancetta Piacentina, Coppa Piacentina e Salame Piacentino tutti DOP, Erbazzone Reggiano, Aceto Balsamico tradizionale di Reggio Emilia, Parmigiano Reggiano dop di solo Bruna e di montagna, pani e focaccia.

In apertura di serata, il delegato Luciano Garzelli, dopo un saluto ai convenuti, alle autorità Monegasche presenti: Pierre-André Chiappori, ministro dell'economia del Principato di Monaco, Isabelle Rosabrunetto, direttore Generale presso Ministero delle Relazioni Estere e della Cooperazione e all'Ambasciatore italiano S.E. Giulio Alaimo, ha premiato alcuni Accademici : per i suoi 25 anni come accademico della delegazione di Monaco è stato premiato Stefano Stimamiglio; Marco Garavaglia e Stanislao Smurra come nuovi Accademici.

A Montecarlo presso il Restaurant Société Nautique de Monaco - 1 Quai Louis II, 98000 Monaco il 13 maggio 2024 L'Accademia della Cucina Italiana, delegazione del Principato di Monaco, ritorna in una terra molto nota e di grande prestigio, Parma ! Per la conviviale è stato selezionato il Consorzio Parma Quality Restaurants che ha riunito una quarantina di ristoranti parmensi con l'obiettivo di far squadra per valorizzare la cultura culinaria locale e promuovere il grande patrimonio alimentare di Parma nel rispetto del territorio e delle sue materie prime. Ben tre chef in cucina Enrico Bergonzi Ristorante Al Vedel, Filippo Cavalli Osteria dei Mascalzoni e Michele Buia Ristorante Il Cortile hanno proposto un menù tipico: Aperitivo e antipasto in piedi con tre isole prodotti per degustare il Prosciutto di Parma, Culatello di Zibello, Pancetta Piacentina, Coppa Piacentina e Salame Piacentino tutti DOP, Erbazzone Reggiano, Aceto Balsamico tradizionale di Reggio Emilia, Parmigiano Reggiano dop di solo Bruna e di montagna, pani e focaccia.
Luciano Garzelli e Marco Garavaglia

L'Accademico Romeo Ferrero ha preso poi la parola per salutare anch'egli S.E. Giulio Alaimo giunto al termine del suo mandato come Ambasciatore nel Principato di Monaco. L'accademico ha ricordato che il giorno 8 giugno prossimo, insieme con il Consultore Giuseppe Spinetta hanno organizzato una cena di saluti per l'Ambasciatore presso il Ristorante L'Aurore alla Rocher di Monaco invitando i presenti italiani residenti nel Principato a partecipare. Ferrero ha poi presentato il suo progetto #acciugando, tour enogastronomico a base di Acciughe. (vedi intervista della stessa sera all'Accademico Mauro Parodi) Prima tappa di domenica 19 maggio 2024 ore 12,30 a Camporosso al Palatenda Bigauda organizzata dalla Proloco di Camporosso Amici del Mulino.

Presentata dalla simposiarca dott.ssa Raffaella Stimamiglio Roberta Garibaldi, professore universitario, autrice di 23 libri e di 60 pubblicazioni scientifiche, ex Amministratore Delegato di ENIT, Vice Presidente della Commissione Turismo OCSE, Organizzazione per la Cooperazione, Sviluppo Economico è intervenuta con un suo interessante discorso sul turismo enogastronomico in Italia. S.E. Giulio Alaimo ha rivolto il suo saluto di commiato ai presenti ricordando i quattro anni trascorsi con gli Italiani del Principato di Monaco.


101 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page